Osservatorio Astronomico

Giove e Venere accanto alla cupola dell'Osservatorio Astronomico

Dalla passione per l'Astronomia nasce nel 2004 l'Osservatorio Astronomico dell'Università degli Studi di Siena che, presso il complesso universitario di Porta Romana, raccoglie la strumentazione e le persone che negli anni ‘90 fondarono nel Chianti la prima struttura osservativa di ateneo.

 

Questo è un luogo dove poter osservare, studiare e riflettere sui misteri dello spazio profondo, spesso celati all'occhio dell'uomo ma ben visibili con un'adeguata strumentazione.

Grazie al prezioso contributo della Fondazione Monte dei Paschi di Siena, tra il 2010 e il 2012 tale strumentazione è stata sostanzialmente rinnovata.

Attualmente l’Osservatorio è un laboratorio dove gli studenti universitari, ma anche quelli delle scuole superiori coinvolti nelle attività di orientamento, imparano a conoscere il cielo e ad usare gli strumenti e le più moderne tecnologie per il controllo remoto delle osservazioni e per l’acquisizione e l’analisi di immagini astronomiche.

Tali competenze permettono poi di condurre piccole esperienze di ricerca nel settore degli asteroidi, delle stelle variabili e dei pianeti extrasolari.

 

La struttura e la strumentazione
L'interno dell'Osservatorio Astronomico al lavoro.

La Specola che ospita l'Osservatorio è una struttura sferica di 3 metri di diametro che, pur prossima alla città, gode di un buon cielo notturno da Est ad Ovest.

Il telescopio principale è un Maksutov-Cassegrain delle Costruzioni Ottiche Zen (D=32cm., F=1650mm.), posto su una montatura equatoriale alla tedesca Comec 10micron GM2000-QCI.

Per l’acquisizione delle immagini è usata una CCD Sbig STL-6303 (con sensore KAF-6303E da 3072 x 2048 pixels) dotata di ruota porta filtri, focheggiatore Optec TCF-S e ruotatore di campo Optec Pyxis.

La cupola e tutta la strumentazione è completamente gestibile da remoto.

Didattica, orientamento e divulgazione
Attività didattiche all'Osservatorio Astronomico

L’Osservatorio ospita gli studenti universitari nelle loro attività di laboratorio e di tirocinio, permettendo loro l’acquisizione di competenze di meccanica celeste, di elettronica e di acquisizione ed elaborazione dati.

Le attività di orientamento universitario offrono alle scuole superiori di Siena, Arezzo e Grosseto la possibilità di seguire percorsi formativi di carattere astronomico e di partecipare, anche da remoto, alle osservazioni scientifiche utilizzando la strumentazione dell’Osservatorio.

Ma la passione per il cielo inizia fin da piccoli! Per questo l’osservatorio offre attività e laboratori agli alunni delle scuole di ogni ordine e grado, purché vogliosi di acquisire conoscenze astronomiche e familiarità con la strumentazione.

Sono spesso organizzate, anche in collaborazione con altre associazioni del territorio, serate pubbliche di osservazioni guidate, per permettere a chiunque di avvicinarsi al cielo stellato.

Siete quindi tutti invitati all'Osservatorio Astronomico dell'Università di Siena, per ritrovarsi e condividere insieme il lungo viaggio dell'uomo nell'esplorazione dell'Universo.

PROPOSTE DIDATTICHE PER LE SCUOLE
La didattica dell'Astronomia nelle scuole.

Come museo del SIMUS (Sistema Museale Universitario Senese), l'Osservatorio Astronomico propone attività didattiche alle scuole di ogni ordine e grado. Gli argomenti possono essere concordati direttamente coi docenti, e l'Osservatorio è fruibile anche da piccoli gruppi o da singoli studenti delle scuole superiori che vogliano cimentarsi nelle osservazioni o nella realizzazione di piccoli progetti di ricerca.

Questi alcuni esempi di percorsi astronomici, non vincolanti, che possiamo svolgere con le scuole del territorio.

 

  • Qual è la stella a noi più vicina?
    Conosciamo da vicino il Sole, studiamone il moto apparente giocando con le ombre e usiamolo per trovare i punti cardinali. Guardiamolo al telescopio, con opportuni filtri, dal cortile della scuola. Una introduzione pratica alla "nostra" stella e ai pianeti del Sistema Solare.
    Fascia scolastica di riferimento: scuola primaria e secondaria di I grado.
     
  • Tra stelle e pianeti: impariamo a orientarci
    Iniziamo a riconoscere le stelle più luminose e le costellazioni, a trovare la stella Polare e i punti cardinali. Guardiamo, notte dopo notte, come cambia l'illuminazione della Luna e la posizione dei pianeti più brillanti. Questo grazie a programmi semplici e gratuiti di simulazione del cielo, ma anche con l'osservazione del cielo. La confidenza con le costellazioni e le loro stagioni era molto diffusa nelle società poco tecnologiche. In verità essa rappresenta la base per la didattica della geografia astronomica e richiede anche la pratica osservativa affinché i concetti teorici possano essere ben conservati. Ecco dunque lo scopo dell'attività: aiutare i docenti interessati con esperienze concrete, realizzabili con gli allievi.
    Fascia scolastica di riferimento: scuola primaria e secondaria di I grado.
     
  • A caccia di antichi fotoni, l'Astronomia nell'era digitale
    Grazie alle recenti tecnologie, l'Osservatorio Astronomico dell'Università di Siena è oggi un autentico laboratorio didattico e di ricerca utilizzabile anche da remoto. Gli studenti interessati saranno coinvolti in un percorso durante il quale impareranno a conoscere il cielo e a usare gli strumenti e le tecniche per il controllo remoto delle osservazioni e per l'acquisizione e l'analisi di immagini astronomiche. Tali competenze permetteranno loro di condurre piccole esperienze di ricerca nel settore delle stelle variabili e dei pianeti extrasolari.
    Fascia scolastica di riferimento: scuola secondaria di II grado.
     

All'inizio di ogni anno scolastico il SIMUS, grazie al Progetto ESCAC, propone alle scuole di aderire ai percorsi offerti da ciascuno dei musei universitari. Se siete interessati, consultate le pagine dell'edizione del Progetto ESCAC relativa all'attuale anno scolastico.

I docenti, ma anche gli studenti, possono contattarci per avere tutte le informazioni sulle attività astronomiche rivolte alle scuole.

Orientamento universitario: Alternanza Scuola-Lavoro e Per-Corsi di Qualità
Studenti liceali all'opera nell'osservatorio astronomico

L'Osservatorio è coinvolto nelle attività di orientamento universitario, rivolte agli studenti degli ultimi anni delle scuole superiori, con un percorso che permette agli studenti stessi di partecipare a delle autentiche attività di ricerca.

A caccia di antichi fotoni, l’Astronomia nell’era digitale

L'Osservatorio Astronomico dell'Università di Siena è un autentico laboratorio didattico e di ricerca, utilizzabile anche
da remoto. Gli studenti interessati saranno coinvolti in un percorso durante il quale impareranno a conoscere il cielo e a
usare gli strumenti e le tecniche per il controllo remoto delle osservazioni e per l'acquisizione e l'analisi di immagini
astronomiche.
Tali competenze permetteranno loro di condurre piccole esperienze di ricerca nel settore delle stelle variabili, degli
asteroidi e dei pianeti extrasolari.
Referente: Alessandro Marchini 

Docenti tutor del progetto "Percorsi di Qualità":
Alessandro Marchini (alessandro.marchini@unisi.it - tel. 0577234685)
Vincenzo Millucci (vincenzo.millucci@unisi.it)

La ricerca
Curva di luce e modello di una stella binaria ad eclisse

Le competenze acquisite nell’uso della tecnica fotometrica grazie alla collaborazione con astrofili e professionisti di tutto il mondo, ha dato all’Osservatorio la possibilità di contribuire alla ricerca scientifica nei settori degli asteroidi, delle stelle variabili, dei pianeti extrasolari e nella sorveglianza ottica di nuclei galattici attivi.

I dati raccolti nel corso delle sessioni osservative sono resi disponibili nei più importanti database internazionali e sono frequentemente utilizzati nella pubblicazione di articoli su riviste di assoluto rilievo scientifico.

Dove siamo

L'Osservatorio Astronomico si trova nella zona Sud di Siena, all'interno del Complesso Universitario di Porta Romana (ex ospedale psichiatrico), con accesso da Via Roma 56.

Coordinate geografiche: Lat. 43°18'45"N - Long. 11°20'12"E

Come contattarci
Esempi di immagini astronomiche

Osservatorio Astronomico
Università degli Studi di Siena

Via Roma 56 – 53100 Siena

Referente: Alessandro Marchini
Tel. 0577 234685 / 234677
E-mail personale: alessandro.marchini@unisi.it

E-mail Osservatorio: astro.unisi@gmail.com