Test d'accesso FTA

Test d'accesso

Il test d'ingresso è obbligatorio, in tutta Italia, per gli studenti che si iscrivono al primo anno di una laurea triennale. Agli studenti che si iscrivono al corso di laurea in Fisica e Tecnologie Avanzate fornisce un'autovalutazione del livello delle proprie conoscenze di ingresso nelle materie di base del corso di laurea.

Il suo esito non è vincolante per l’iscrizione e il test può essere sostenuto in una qualunque delle sessioni previste presso il nostro Dipartimento.

La prova di verifica, erogata in modalità cartacea e della durata complessiva di due ore, prevede 40 quesiti con risposte a scelta multipla divisi in:

20 quesiti di Matematica di base;

20 quesiti di Fisica  - Matematica  -  Problem solving .

Ogni domanda presenta 4 possibili risposte, di cui una sola è corretta. Viene attribuito un punteggio pari a:

  • 1 per ogni risposta corretta
  • - 0.25 per ogni risposta sbagliata;
  • 0 per ogni risposta non data.

Il Test si ritiene superato con il raggiungimento di un punteggio pari a 8 su ogni parte della verifica.

Gli studenti che non abbiano superato il Test possono ugualmente iscriversi al corso di laurea ma dovranno soddisfare l'obbligo formativo aggiuntivo (OFA) al fine di colmarne le lacune. Il recupero degli OFA avviene attraverso lo studio individuale e frequentando attività formative previste ad hoc, in particolare:  un insegnamento di sostegno alla matematica e un laboratorio contestualizzato per rafforzare le competenze di problem solving in ambito matematico e fisico. Tali attività sono inserite nell'orario delle lezioni del primo semestre. Gli OFA si considerano assolti quando lo studente abbia frequentato i percorsi predisposti e superato una verifica finale. Gli OFA devono essere assolti entro il primo anno, il mancato assolvimento degli OFA preclude l'iscrizione agli esami per le attività formative degli anni successivi al primo.

30 settembre 2019,  ore 15  (iscrizioni entro le ore 20 del 26 settembre)

11 novembre 2019,  ore 11 (iscrizioni entro le ore 20 del  7 novembre) 

Aula 5,  DSFTA- sez. Fisica, Complesso Complesso Didattico S. Niccolò, via Roma 56, Siena

Come iscriversi

E' necessario iscriversi online entro i termini indicati acquisendo un biglietto gratuito  sul sito EventBrite.

Si deve indicare nome, cognome e un indirizzo email come richiesto dalla procedura del sito.

Syllabi

Il syllabus per la Matematica di base è analogo a quello previsto dai test nazionali erogati da consorzi nazionali (CISIA e Con.Scienze). Per rispondere ai quesiti  sono sufficienti le conoscenze matematiche previste nei primi tre o quattro anni dei curricoli di tutte le scuole secondarie superiori.

ll syllabus del modulo Fisica è volutamente limitato a quanto esposto nei testi delle scuole superiori e gli argomenti elencati non richiedono ulteriori particolari approfondimenti. Sono invece considerate competenze matematiche indispensabili quelle relative alla modellizzazione di fenomeni fisici e, in particolare:

  • • l’utilizzo di rappresentazioni grafiche e di modelli funzionali relativi almeno a proporzionalità diretta e inversa, dipendenza lineare, proporzionalità quadratica crescente e decrescente, dipendenza sinusoidale, esponenziale e logaritmica
  • • il riconoscimento di rapporti di proporzionalità fra le grandezze utilizzate in una legge.

È inoltre indispensabile saper utilizzare: le unità di misura del Sistema Internazionale, compresi i prefissi, e le unità pratiche utilizzate più comunemente in ambito scientifico, la notazione scientifica, il concetto di ordine di grandezza.

Matematica avanzata

Sono necessarie alcune competenze matematiche non minimali soprattutto nell'uso delle funzioni trigonometriche, con particolare riguardo a dominio e codominio,  potenze,  funzione esponenziale e logaritmica e le relative proprietà. Equazioni e sistemi di equazioni lineari e non, numeriche e parametriche, saper valutare se possono essere risolte o se un elemento dato può essere o meno soluzione.  Conoscere e saper applicare alcuni teoremi fondamentali della geometria euclidea. Corrispondenza tra i numeri reali e i punti di una retta; sistemi di riferimento cartesiani nel piano. Descrivere sottoinsiemi del piano mediante condizioni sulle coordinate e, viceversa, interpretare geometricamente equazioni, disequazioni e sistemi; equazione della circonferenza; equazioni di ellisse, parabola e iperbole in un sistema di riferimento canonico; saper riconoscere una circonferenza scritta in forma non canonica. Operare cambiamenti di coordinate, cambiamenti di scala, traslazioni. Riconoscere simmetrie in una figura e disegnare la figura che si ottiene da una data applicando le principali trasformazioni geometriche. Area del cerchio e lunghezza della circonferenza in termini del raggio e definizione del numero π. Visualizzare configurazioni geometriche nello spazio. Concetti di incidenza, parallelismo, perpendicolarità fra piani o rette nello spazio. Determinare l'insieme di definizione di una funzione reale di variabile reale data mediante un'espressione analitica. Funzione limitata; funzione crescente in un intervallo; massimo e minimo relativo (o locale); massimo e minimo assoluto (o globale); funzione periodica. Disegnare e/o riconoscere il grafico qualitativo di funzioni elementari.

Problem solving

Formulare in termini matematici una situazione o un problema. Comprendere testi che usano linguaggi e rappresentazioni diverse. Rappresentare dati, relazioni e funzioni con formule, tabelle, diagrammi a barre e altre modalità grafiche. Risolvere un problema, adottando semplici strategie, combinando diverse conoscenze e abilità, facendo deduzioni logiche e semplici calcoli. Capacità di esaminare situazioni, fatti e fenomeni, riconoscendo le grandezze fisiche rilevanti, le analogie e le differenze. Abilità a registrare, ordinare e correlare dati; porsi problemi e prospettarne soluzioni; verificare se vi è rispondenza tra ipotesi formulate e risultati sperimentali.